English | French | Spanish | Deutch

Incontriamoci Sempre

per il Volontariato

Premio Simpatia 2016

Pino Strati, al centro, con i presentatori Marco Mauro e Francesca Russo

Pino Strati, al centro, con i presentatori Marco Mauro e Francesca Russo

Nella meravigliosa cornice del Castello Aragonese di Reggio Calabria, si è svolta l’importante kermesse “Premio Simpatia della Calabria – La Calabria nel cuore” organizzata dall’Associazione Incontriamoci Sempre per il Volontariato, primo evento della storia ad aver luogo sul suggestivo terrazzo dell’Antica Struttura, regalando agli ospiti il panorama mozzafiato dell’intera Città ed Area dello Stretto.

Magistralmente condotta da Marco Mauro, reduce dalla 18ma edizione del Kaulonia Tarantella Festival, e dal volto di Video Calabria, Francesca Russo, la manifestazione ha vissuto momenti di emozione, cultura, spettacolo e impegno sociale.

La Kermesse si apre con le parole del Presidente  Pino Strati, che traccia un bilancio di questi dieci anni di “Premio Simpatia”,  un punto ormai fermo nella stagione di eventi organizzati dall’Associazione Incontriamoci Sempre, che da quest’anno si presenta al pubblico con i locali della Sede, la Stazione Ferroviaria di S.Caterina, totalmente rinnovati al suo interno dall’artista Alessandro Allegra, autore della mostra di dipinti esposta nell’atrio superiore del Castello, che ha reinterpretato gli ambienti ispirato dal capolavoro cinematografico di Pietro Germi “Il Ferroviere”.

Il primo premiato della serata è il Dottor Vincenzo Montemurro, cardiologo e responsabile del convegno nazionale “Scilla Cuore”, con il quale i presentatori hanno discusso, tra l’altro, degli effetti benefici del Bergamotto, vero e proprio oro calabrese, sull’organismo e dell’importanza di tenere accesi i riflettori sulla Calabria nel campo della Sanità.

Segue sul palco la scrittrice Giada Diano, biografa ufficiale del poeta della beat generation Lawrence Ferlinghetti e autrice del libro “Io sono come Omero”, che, attraverso diversi aneddoti sul suo rapporto con l’artista, ne traccia un profilo personale, quasi gelosamente custodito.

E’ la volta del giornalista di “Oggi” Massimo Laganà, reggino di nascita e bergamasco di adozione, tra gli autori dei libri “Milano
d’Autore” e “Roma d’Autore”. Il suo stile di scrittura ironico, attento e mai banale lo rendono un vero e proprio personaggio
“Social”, apprezzatissimo dal popolo della rete. “Internet è l’unica speranza per il giornalismo” è solito dire, spiegando come la connessione globale abbia già cambiato il mondo dell’informazione e della comunicazione.

Il quarto premiato della serata è la Dottoressa Sandra Savaglio, astrofisica e talentuoso “cervello in fuga” nei primi anni 2000, è stata anche in copertina del prestigioso “TIME” ed ha avuto la volontà ed il coraggio di tornare in Italia per insegnare agli studenti dell’Università della Calabria di Cosenza. Tanti gli spunti di riflessione nati dalla sua intervista, tematiche che vanno dagli investimenti finanziari molto carenti in Italia nel settore scientifico, al contributo che la rete può dare agli scienziati, al suo rapporto con gli studenti.

Dalla sfera scientifica si passa a quella musicale, con la premiazione dell’istrionico Peppe Voltarelli, musicista calabrese, comunicativo e coinvolgente come pochi, autore di “Voltarelli canta Profazio”, un omaggio al Mastro Cantaturi, storico testimonial del Premio Simpatia e vincitore della prestigiosissima Targa Tenco 2016. Si parla molto di Calabria con l’Artista e del suo rapporto con la musica, col pubblico e con la sua terra.

Il sesto premiato della serata è Regina Liotta Catrambone, co-fondatrice col marito Christopher, del MOAS, ONG operante direttamente in mare che ha già salvato oltre 20.000 migranti. Dopo la clip d’introduzione, l’intervista rilasciata allo scrittore Roberto Saviano per La7, sale sul palco, a ritirare il premio, il Sig. Salvatore Liotta, padre di Regina, che ,ringraziando i presenti, comunica che l’assenza della figlia è dovuta proprio ad un’operazione di salvataggio. Parte, spontaneo e sentitissimo, l’applauso del pubblico.
La cerimonia riprende con la premiazione del Dott. Giovanni Verduci, vicepresidente dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria nonché attivo da anni nell’ambito associazionistico sportivo e del volontariato. Sono proprio questi i temi principali discussi, oltre, ovviamente ad un suo rapido e personale bilancio dell’attività politica appena conclusasi.

E’ il momento dell’ultima personalità premiata, un grande amico dell’Associazione Incontriamoci Sempre, che ha voluto imprimere il suo marchio alla serata, regalando un momento di arte, orafa per l’esattezza, il Maestro Michele Affidato.

Il video introduttivo trasporta il pubblico nella dimensione che il Maestro intende creare prima di travolgerlo con l’emozione di una sua sfilata e, all’incalzare della colonna sonora prescelta per sottolinearne l’atmosfera, le modelle di Istituto Rinascita, accompagnate dalle piccole Veronica Mauro e Carla Delfino, sfilano indossando le meravigliose creazioni, ideate e realizzate in occasione di Expo2015, tra lo stupore e l’ammirazione del pubblico.

Al termine di questo grande momento, il Maestro Affidato raggiunge il palco per raccogliere i consensi dei presenti e rispondere alle domande dei presentatori sull’origine delle sue ispirazioni e sul suo rapporto con la terra di Calabria, che non ha mai voluto abbandonare.

Prima di chiudere la Premiazione con il ricco buffet offerto dai Partner e i vini Tramontana, egregiamente presentati dagli esperti dell’ONAV, l’Associazione ha voluto omaggiare l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, rappresentata dal Presidente del Consiglio Comunale Demetrio Delfino, e i membri della Protezione Civile “Le Aquile”, rappresentati da Nino Monteviso.

Il grande spettacolo ha visto il suo epilogo in Piazza Castello, dove Otello Profazio ha dato vita alla “Penultima” Sagra del Cantastorie, giunta alla sua trentesima edizione. Due ore di canzoni, tradizioni, ironia e sagacia, tipiche del Mastru Cantaturi, che ha ospitato sul palco anche suoi amici musicisti, tra cui Peppe Voltarelli, che lo hanno voluto omaggiare per questo suo importantissimo traguardo.

L’Appuntamento è, per tutti, con la ricca programmazione invernale dell’Associazione Incontriamoci Sempre.

Il Direttivo
Strati, Mauro, Coniglio, Russo, Cotrupi